Arriva il mercatino dell’usato di Amnesty!

Vuoi liberarti delle cose che non usi più? Regalale per una buona causa!

MERCATINO DELL’USATO a favore di Amnesty International
Indumenti per adulti e bambini, scarpe, borse e oggetti vari: casalinghi, bigiotteria, giocattoli, libri…

Quando? sabato 21 OTTOBRE h 13-19 e domenica 22 OTTOBRE h 10-18

Dove? Circolo La Fattoria via Pirandello 6 Bologna

Il ricavato verrà donato ad Amnesty per le attività in difesa dei diritti umani.
Le rimanenze saranno comunque utilizzate a scopo benefico.

Per consegnare oggetti da donare:

  • vieni presso la sede di via Irma Bandiera 1/5 (aperta martedì sera o su appuntamento via mail)
  • oppure scrivici all’indirizzo: mercatinofattoria2017@gmail.com

Direttrice di AI Turchia detenuta e in isolamento

Idil Eser, direttrice di Amnesty International Turchia, è stata arrestata il 5 luglio insieme ad altri sette difensori dei diritti umani e due formatori nel corso di un seminario sulla sicurezza digitale e la gestione delle informazioni che si stava svolgendo a Büyükada, un’isola al largo di Istanbul.

“Siamo profondamente preoccupati e indignati per la notizia che alcuni tra i più importanti difensori dei diritti umani della Turchia, tra cui la direttrice di Amnesty International, siano stati arrestati senza alcun motivo”, ha dichiarato Salil Shetty, segretario generale di Amnesty International.

“Il fatto che lei e gli altri partecipanti a un normale corso di formazione siano detenuti senza contatti col mondo esterno è un grottesco abuso di potere che mette in luce la difficile situazione cui va incontro chi si occupa di diritti umani in Turchia. Idil Eser e le persone arrestate insieme a lei devono essere rilasciate immediatamente e senza condizioni”, ha aggiunto Shetty.

“I leader mondiali attualmente riuniti ad Amburgo per il vertice G-20 si sono mostrati sin troppo tolleranti nei confronti del collasso dei diritti umani in Turchia. Potrebbe essere una buona occasione per parlare direttamente al presidente Erdoğan e chiedere il rilascio di tutti i difensori dei diritti umani che si trovano in carcere”, ha concluso Shetty.

Ulteriori informazioni

Non è attualmente noto dove si trovino Idil Eser e le persone arrestate insieme a lei. Da quanto si è appreso, a tutte loro è stato negato ogni contatto con gli avvocati (cosa che la polizia può fare nelle prime 24 ore dall’arresto) ma anche il diritto di contattare un familiare che invece dev’essere garantito immediatamente.

La polizia ha comunicato agli avvocati che verranno fornite informazioni alle 14.30 locali.

I sette difensori dei diritti umani arrestati con Idil Eser sono: İlknur Üstün, della Coalizione delle donne; Günal Kurşun, avvocato dell’Associazione Agenda per i diritti umani; Nalan Erkem, avvocata, dell’Assemblea dei cittadini; Nejat Taştan, dell’Associazione osservatorio sull’uguaglianza dei diritti; Özlem Dalkıran, dell’Assemblea dei cittadini; Şeyhmuz Özbekli, avvocato; e Veli Acu, dell’Associazione Agenda per i diritti umani.

Due formatori di nazionalità tedesca e svedese sono stati a loro volta arrestati insieme al proprietario dell’albergo in cui si svolgeva il corso di formazione.

Questi arresti sono avvenuti a neanche un mese di distanza dal rinvio a giudizio del presidente di Amnesty International Turchia, Taner Kiliç, per accuse prive di fondamento.

Comunicato stampa
Fonte: https://www.amnesty.it/direttrice-amnesty-international-turchia-detenuta-isolamento-segretario-generale-salil-shetty-sia-rilasciata-immediatamente/

 

28 maggio – Festeggia Amnesty al FairPlayGround di basket!

FAIRPLAYGROUND
Amnesty International basket tournament 2a edizione

Cari amici,

Domenica 28 maggio dalle 14 alle 20 nel Parco San Donnino,

aspettando i Mondiali Antirazzisti, festeggiamo il compleanno di Amnesty International con il torneo di basket antirazzista all’insegna del fairplay. Il torneo si terrà all’interno della Festa di primavera del Parco San Donnino, organizzata dall’Associazione Fascia Boscata.

Vi aspettiamo!

31 marzo – Presentazione Rapporto annuale 2016/17

Care amiche e cari amici,Copertina-Rapporto-2016-2017-600x825

Venerdì 31 marzo • h 19 • via Irma Bandiera 1/5, Bologna

Vi invitiamo a partecipare alla presentazione del Rapporto Annuale 2016-2017

Una serata per conoscere le attività di Amnesty International, per parlare della situazione dei diritti umani in Italia e nel mondo e per capire che cosa possiamo fare per migliorarla.
Ingresso libero – Aperitivo – durante la serata sarà possibile associarsi ad Amnesty International

Vi aspettiamo numerosi!

 

Venerdì 10 febbraio: OUR LAND, OUR WATER Incontro con Lance Henson

Venerdì 10 febbraio 2017 – h 19
presso Amnesty Bologna, via Irma Bandiera 1/5

OUR LAND, OUR WATER – Incontro con Lance Henson
Interverrà Bartolomeo Bellanova (La Macchina Sognante)
Presenterà l’incontro Franco Arba
standingrock20849_0
Serata di poesia e dialogo sulle violazioni dei diritti umani legate al land grabbing – dalle violenze sui manifestanti pacifici nella riserva indiana di Standing Rock (Nord Dakota, USA) all’omicidio di Berta Cáceres in Honduras, alla lotta della comunità Mapuche di Cushamen, nel sud dell’Argentina.

Durante la serata raccoglieremo firme per sostenere la lotta dei Mapuche e chiedere giustizia per Berta Cáceres. Puoi firmare gli appelli anche online:
https://www.amnesty.it/appelli/sostieni-la-lotta-dei-mapuche-difesa-delle-terre-ancestrali/
https://www.amnesty.it/appelli/giustizia-per-berta-caceres-2/

Ingresso libero
Vi aspettiamo numerosi!

Mettici la firma, difendi i diritti umani!

#CORRICONME

La maratona “Write for Rights 2016″ di Amnesty International è partita!

Fino al 22 dicembre, centinaia di migliaia di persone nel mondo faranno pressione sulle autorità di Azerbaigian, Cina, Stati Uniti, Perù ed Egitto, firmando gli appelli affinché Bayram Mammadov, Giyas Mammadov e Ilham Tohti siano rilasciati, perché Edward Snowden sia graziato e possa rientrare dall’esilio, perché Máxima Acuña ottenga giustizia e per chiedere verità per Giulio Regeni.

Le autorità non possono più ignorare i diritti umani, firma gli appelli della maratona

W4R_16

 


La maratona

Write for Rights è la maratona globale di raccolta firme di Amnesty International in favore di persone che, in diverse parti del mondo, subiscono violazioni dei diritti umani. Si svolge ogni anno in occasione del 10 dicembre, anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani, ed è uno dei più grandi eventi globali per i diritti umani. L’anno scorso sono state raccolti quasi 4 milioni di firme, lettere, email, fax, tweets per la più grande campagna per i diritti umani del mondo.

Perché attivarsi?
Nel mondo, la libertà delle persone è minacciata. Attivisti sono in carcere per le loro opinioni. Manifestanti vengono torturati e ingiustamente imprigionati. Contadini sono minacciati e aggrediti solo per voler difendere le proprie terre. Con la sua attivazione Amnesty International fa pressione sulle autorità affinché queste persone ricevano giustizia, libertà e protezione.

Ai Weiwei per Write for Rights
Per la prima volta in una maratona Write for Rights abbiamo unito le forze con l’acclamato artista cinese Ai Weiwei. “Partecipo a questa campagna per tutte quelle persone che soffrono per aver detto o fatto qualcosa che i loro governi non approvano. Come artista, la libertà di parola è essenziale nel mio lavoro, e ho sperimentato sulla mia pelle cosa succede quando si entra in conflitto con i poteri costituiti, e quanto sia importante il sostegno internazionale quando lo stato cerca di ridurti al silenzio. Permettere alle persone di esprimersi liberamente traccia la differenza tra una società moderna e una barbarica”. L’artista ha personalmente sperimentato la mano dura delle autorità cinesi. Per la sua opposizione al regime, Ai Weiwei è stato recluso dal 2 aprile al 22 giugno 2011. La notizia dell’arresto fu ripresa da tutti gli organi d’informazione mondiali. L’artista fu confinato in una località segreta, senza che fossero mai diramate notizie sulle sue condizioni. Il 22 giugno, a distanza di 81 giorni dall’arresto, l’artista è stato rilasciato su cauzione. La liberazione è avvenuta a ridosso del viaggio del premier Wen Jiabao in Europa. Da allora è costantemente tenuto sotto controllo e gli è stato impedito di espatriare per molti anni, fino a quando non gli hanno ridato il passaporto nel 2015.

Firma ora!

12-13 novembre: Ti aspettiamo al mercatino dell’usato di Amnesty!

Cari amici,

Il prossimo fine settimana, Amnesty International organizza l’annuale

MERCATINO DELL’USATO
indumenti per adulti e bambini, scarpe, borse e oggetti vari: casalinghi, bigiotteria, giocattoli, libri

Sabato 12 NOVEMBRE h 13-19
Domenica 13 NOVEMBRE h 10-18

al Circolo Arci CASALONE
via San Donato, 149 – Bologna

Come ogni anno, il ricavato verrà utilizzato per le attività in difesa dei diritti umani.
Le rimanenze saranno comunque utilizzate a scopo benefico.

Al mercatino sarà presente un banchetto dove potrete firmare le nostre petizioni in difesa dei diritti umani.

Vi aspettiamo!

 

Diventa attivista! Vieni a trovarci il 6 settembre alle 21

Care amiche e cari amici!

Riprendono martedì 6 settembre alle 21 le attività del gruppo di Bologna di Amnesty International con la prima riunione dopo l’estate per organizzare le prossime iniziative.

Ci ritroviamo nella sede di via Irma Bandiera 1/5 (nello spiazzetto accanto alla Coop Andrea Costa, autobus 14 o 20).

Se volete diventare attivisti di Amnesty o anche solo venire ad ascoltare per farvi un’idea di che cosa facciamo o di che cosa potete fare voi per la difesa dei diritti umani, veniteci a trovare, le riunioni di Amnesty sono pubbliche, cioè aperte a tutti, anche ai non soci.

Ogni piccolo aiuto è prezioso, vi aspettiamo!!

 

28 maggio – Festeggia Amnesty al FairPlayGround di basket!

Cari amici,

Vi aspettiamo
Sabato 28 maggio, dalle 10 alle 19
Parco San Donnino
per festeggiare insieme a noi il compleanno di Amnesty International. TorneoBasket_Amnetsy

Mentre aspettiamo che arrivino i Mondiali antirazzisti 2016, vi invitiamo anche a giocare con noi e tanti altri amici al FairPlayGround! – Amnesty International Basket Tournament, torneo di basket antirazzista all’insegna del fairplay!

Se siete interessati a partecipare al Torneo di basket, potete iscrivere la vostra squadra, scrivendo a gr019@amnesty.it o chiamando il 327 3340128. Potete contattarci anche per informazioni sul torneo e sulle attività di Amnesty International.

Saremo presenti tutta la giornata con un banchetto di raccolta di firme in difesa dei diritti umani.

Vi aspettiamo numerosi!

Scarica il volantino in pdf – grazie per la diffusione!

 

8-12 giugno: Fai la differenza al campo estivo di Monte Sole!

Cari amici, campo montesole_Pagina_1

Dal 8 al 12 giugno si terrà l’edizione 2016 del campo di Educazione ai diritti umani organizzato da Amnesty International.

Sono cinque giorni all’insegna della promozione della cultura dei diritti umani per avvicinare – attraverso metodologie partecipative e non frontali – giovani dai 14 ai 19 anni ai temi della pace, della tolleranza e del rispetto reciproco e renderli soggetti attivi nella lotta contro le violazioni dei diritti umani.

Mediante animazioni, giochi di ruolo, materiale video e il contributo diretto di esperti e testimonial, si affronteranno  tematiche legate alle campagne di Amnesty International: la discriminazione di genere, di orientamento sessuale, i diritti dei migranti e dei rifugiati; gli altri diritti umani nel mondo e ponendo attenzione anche al contesto italiano.

Il campo avrà luogo nel parco storico di Monte sole (Marzabotto, Bologna), teatro di una strage compiuta dalle truppe naziste durante la seconda guerra mondiale nel  corso della quale furono uccise circa 800 persone, in maggioranza donne e bambini. Oggi su queste colline, rimaste inabitate e diventate un parco naturale, ha sede una Scuola di Pace che promuove iniziative di formazione ed educazione alla pace, alla trasformazione nonviolenta dei conflitti, al rispetto dei diritti umani, per la convivenza pacifica tra popoli e culture diverse.

Invitiamo pertanto i docenti delle scuole di II grado a promuovere presso le proprie classi la partecipazione al campo.

Per informazioni e per iscrizioni, scrivete a: p.lazzarini@amnesty.it

Vi aspettiamo!

campo montesole_Pagina_2